Le 10 migliori piattaforme di blogging gratuite 2022

Stai cercando la migliore piattaforma di blogging gratuita per avviare il tuo blog con un budget limitato?

Nel 2021, ci sono molti ottimi posti gratuiti per avviare un blog, indipendentemente dai tuoi obiettivi. Se vuoi costruire la tua piattaforma, puoi usare WordPress. Per creare la tua comunità di abbonati, potresti volere Substack o Ghost. Puoi anche utilizzare Medio per accedere a un pubblico integrato o scegliere tra molte altre opzioni.

Non importa quali siano i tuoi obiettivi, c’è un’ottima soluzione di blogging gratuita per le tue esigenze.

In totale, copriremo 10 piattaforme diverse. Iniziamo, partendo dal modo più popolare di bloggare.

1. WordPress.org ( WordPress self-hosted)

wordpress.org

In base ai numeri, WordPress è di gran lunga il modo più popolare per creare un blog o qualsiasi tipo di sito Web in generale. Oltre il 40% di tutti i siti Web utilizza WordPress e alimenta anche oltre il 96% dei blog nell’indice Top Million Site di BuiltWith.

WordPress è nato esclusivamente come piattaforma di blogging, per poi trasformarsi in una soluzione completa per la creazione di siti Web. Sebbene sia ancora ottima come piattaforma di blog, ciò significa che hai anche la flessibilità di espandere e aggiungere funzionalità al tuo blog in futuro, come lanciare i tuoi corsi online o aggiungere un negozio di merchandising.

Per raggiungere questo obiettivo, puoi utilizzare decine di migliaia di temi (questi controllano il layout del tuo blog) e plugin (questi aggiungono nuove funzionalità al tuo blog); la maggior parte di queste estensioni sono gratuite.

È importante notare che mentre il software WordPress stesso è gratuito al 100%, sarà necessario l’hosting per eseguire il software WordPress, il che potrebbe costarti denaro.

Puoi trovare hosting WordPress gratuito che funziona sodo per un blog di hobby. Ma per un blog serio, consiglio di investire in un servizio di hosting a pagamento, che costa solo $ 5 al mese quando sei appena agli inizi. Puoi dare un’occhiata alle nostre scelte per i migliori provider di hosting WordPress economici.

Vantaggi di WordPress.org (WordPress self-hosted)

  • WordPress self-hosted ti offre la massima flessibilità di qualsiasi piattaforma di blogging.
  • Puoi controllare facilmente l’aspetto del tuo blog utilizzando i temi e aggiungere nuove funzionalità utilizzando i plug-in.
  • Hai il 100% di proprietà e controllo sul tuo blog, il che non è il caso di molte altre piattaforme di blogging gratuite.
  • Puoi scegliere tra una varietà di diversi editor di contenuti, incluso l’editor predefinito di base o gli editor visivi drag-and-drop tramite i plug-in per la creazione di pagine.

Svantaggi di WordPress.org (WordPress self-hosted)

  • Sebbene il software WordPress sia gratuito, i blogger seri vorranno investire nell’hosting a pagamento, il che significa che non è necessariamente una soluzione gratuita al 100%.
  • Poiché è necessario acquistare l’hosting e installare il software WordPress, è più complicato di alcune delle altre piattaforme di blog gratuite in cui devi solo creare un account e iniziare a scrivere.

Come iniziare con WordPress self-hosted

Per iniziare con un blog utilizzando WordPress self-hosted, avrai bisogno di:

  • Acquista web hosting e un nome di dominio.
  • Installa il software WordPress.
  • Iniziare a digitare.

Per vedere tutto in dettaglio, consulta la nostra guida completa su come avviare un blog WordPress self-hosted.

2 medie

medio

Medium è un interessante mix di piattaforma di blogging ed editore. Come scrittore, puoi iscriverti e iniziare a pubblicare come qualsiasi altra piattaforma di blogging. Ma poiché pubblichi su Medium, hai anche l’opportunità di presentare i tuoi contenuti ai lettori di Medium, che è come essere presenti in una rivista.

Tuttavia, lo svantaggio è che sei bloccato sulla piattaforma Media. Quindi, a breve termine, è vantaggioso accedere a questo pubblico integrato. Ma a lungo termine, potrebbe essere più vantaggioso costruire la tua piattaforma usando qualcosa come WordPress, soprattutto se il tuo obiettivo è guadagnarti da vivere con il tuo blog.

D’altra parte, se non ti interessano i soldi e vuoi solo mettere la tua scrittura davanti agli occhi delle persone, Medium può essere un’ottima opzione.

Vantaggi della media

  • L’editor di contenuti medi è una gioia da usare e rende la creazione di contenuti davvero piacevole.
  • Medium ha una comunità di lettori incorporata, che ti dà accesso a un pubblico se Medium sceglie di presentare i tuoi contenuti.
  • Puoi fare soldi attraverso il Programma Partner Medio ( anche se probabilmente non molto ) Costruire la tua piattaforma è probabilmente un’opzione migliore per i blog che fanno soldi seri, ma Medium può essere buono per affari collaterali o guadagni tipo birra.

Svantaggi della media

  • Non hai il pieno controllo sul layout del tuo blog, né puoi aggiungere le tue funzionalità personalizzate come puoi con WordPress. È molto impegnato nell’utilizzo della piattaforma Medium “così com’è”.
  • Devi essere un membro di Medium per utilizzare il tuo nome di dominio personalizzato, che costa $ 5 al mese o $ 50 all’anno.

Come iniziare con Medium

Per iniziare, tutto ciò che devi fare è registrare un account Medium e iniziare a scrivere.

3. WordPress.com

wordpress.com

WordPress.com è un’implementazione specifica del software WordPress.org consigliato sopra. Mentre WordPress.org/self-hosted WordPress è una società open source senza scopo di lucro, WordPress.com è un’impresa a scopo di lucro di una società chiamata Automattic che si basa sul software open source WordPress.

WordPress.com rende molto più semplice creare un blog di base utilizzando WordPress, ma il compromesso per questa semplicità è che perdi molta della flessibilità del software WordPress self-hosted (a meno che tu non paghi per uno dei piani a pagamento di WordPress.com ). più costoso).

WordPress.com ti consente di creare un blog gratuito utilizzando un sottodominio wordpress.com come yourblog.wordpress.com . Per utilizzare il tuo nome di dominio personalizzato e/o sbloccare più funzionalità, dovrai eseguire l’upgrade a un piano a pagamento WordPress.com.

Vantaggi di WordPress.com

  • WordPress.com elimina la necessità di acquistare un hosting separato (come è necessario con WordPress self-hosted), rendendo molto più semplice la creazione di un blog di base. Tutto quello che devi fare è creare un account.
  • Anche con il piano gratuito, WordPress.com ha ancora più funzionalità rispetto alla maggior parte delle altre piattaforme di blogging gratuite.

Svantaggi di WordPress.com

  • La versione gratuita di WordPress.com è molto più limitata rispetto a WordPress self-hosted perché non è possibile installare i propri temi e plug-in WordPress a meno che non si paghi il piano aziendale di $ 300 all’anno.
  • Non puoi utilizzare il tuo nome di dominio personalizzato a meno che non esegui l’upgrade a un piano a pagamento.
  • Il piano gratuito include annunci WordPress.com.

Come iniziare con WordPress.com

Per creare un blog gratuito con WordPress.com, tutto ciò che devi fare è creare un account, scegliere il tema del tuo blog da una selezione limitata e iniziare a scrivere.

4. Sottopila

sottomagazzino

Substack è una nuova piattaforma che è cresciuta rapidamente in popolarità, soprattutto tra i grandi giornalisti che cercano di fare carriera da solista, come Glenn Greenwald e Matt Taibbi.

Substack si definisce una piattaforma per la creazione di una newsletter via e-mail, ma in realtà è solo una piattaforma di blog con funzionalità di posta elettronica integrate. Quando pubblichi un contenuto, questo appare sul tuo sito come un blog tradizionale, ma viene anche inviato a tutti i tuoi abbonati e-mail.

Una delle cose uniche di Substack è il suo focus sulla generazione di abbonamenti ricorrenti a pagamento, cosa che fa con funzionalità integrate (quindi non hai bisogno di alcuna conoscenza tecnica per iniziare ad accettare pagamenti). Puoi rendere tutti i tuoi contenuti gratuiti, rendere il tuo blog a pagamento al 100% o fare un mix in cui offri contenuti gratuiti e premium.

Substack è gratuito al 100% fino a quando non desideri iniziare ad addebitare l’accesso ad alcuni o tutti i tuoi scritti. Cioè, puoi pubblicare tutti i contenuti gratuiti che desideri senza dover pagare. Una volta che inizi a pubblicare contenuti premium, Substack prenderà il 10% del denaro raccolto, ma non ci sono costi aggiuntivi.

Vantaggi del sottoimpilamento

  • Substack rende le cose super semplici: tutto ciò che devi fare è scrivere contenuti.
  • Ottieni funzionalità di elenco e-mail integrate per far crescere una comunità di abbonati anziché visitatori unici.
  • Substack rende molto facile addebitare i contenuti (anche se ricorda che dovrai dare a Substack il suo taglio del 10%).

Svantaggi del sottoimpilamento

  • Non puoi aggiungere funzionalità e non hai molto controllo sul layout: Substack è letteralmente solo per pubblicare contenuti.
  • Devi pagare una tariffa una tantum di $ 50 per sbloccare la possibilità di utilizzare il tuo nome di dominio personalizzato (invece di un sottodominio sottostack).

Come iniziare con Substack

Per creare il tuo substack, tutto ciò che devi fare è registrarti per un account gratuito e iniziare a scrivere. Ricorda, ti verrà addebitato solo quando inizi ad accettare abbonati a pagamento. E anche in questo caso, pagherai solo una percentuale del denaro reale che guadagni (non ci sono commissioni fisse).

5. Fantasma

Fantasma

Ghost è simile a WordPress in quanto è un software open source gratuito che puoi installare sul tuo host web per creare un blog. Tuttavia, a differenza di WordPress, Ghost si concentra al 100% su blog/post.

Ghost include anche funzionalità integrate per aiutarti a creare una comunità di membri attorno al tuo blog e persino addebitare l’accesso se desideri monetizzare il tuo blog. È un po’ come Substack in questo senso, ma hai più controllo perché ospiti il ​​software Ghost sul tuo hosting.

Vantaggi di Ghost

  • Ghost è gratuito e open source.
  • È self-hosted, il che ti dà più controllo rispetto a molte altre piattaforme di blog.
  • Ghost include funzionalità integrate di abbonamento e monetizzazione.

Svantaggi dei fantasmi

  • L’installazione di Ghost è un po’ più complicata perché hai bisogno del tuo hosting (a meno che tu non sia disposto a pagare per l’hosting di Ghost).
  • Anche l’uso di Ghost è generalmente un po’ più complicato perché è uno strumento self-hosted.
  • Sebbene il software Ghost sia gratuito come WordPress, i blogger più seri vorranno investire nell’hosting a pagamento, il che significa che non è necessariamente una soluzione gratuita al 100%.

Come iniziare con Ghost

Per utilizzare Ghost gratuitamente, puoi scaricare il software Ghost e installarlo sul tuo host web. Per i blog di hobby con un budget limitato, puoi trovare hosting web gratuito. Tuttavia, per un blog serio, consiglierei di investire in hosting a pagamento, che può costarti fino a $ 5 al mese.

6.Wix

wix

Wix è una piattaforma completa per la creazione di siti Web, piuttosto che una piattaforma di blog dedicata. Tuttavia, include la funzionalità di blogging, quindi puoi facilmente utilizzarla per creare un blog con l’ulteriore vantaggio di avere ancora accesso a quegli strumenti di creazione di siti Web, se necessario.

La maggior parte delle persone probabilmente conosce Wix per i suoi piani a pagamento, ma offre un piano gratuito che funziona per i blog di base, anche se ci sono alcune limitazioni notevoli, come gli annunci Wix obbligatori su ogni pagina e devi utilizzare un sottodominio Wix.

Per utilizzare il tuo nome di dominio personalizzato avrai bisogno del piano Connect Domain da $ 4,50 al mese e per rimuovere gli annunci avrai bisogno del piano Combo da $ 8,50 al mese.

Vantaggi di Wix

  • Wix ti consente di progettare il tuo sito/blog utilizzando un editor visivo drag and drop.
  • Include funzionalità complete per la creazione di siti Web, offrendoti maggiore flessibilità rispetto a molte altre piattaforme di blog.

Svantaggi di Wix

  • Il piano gratuito Wix mostra gli annunci Wix su ogni pagina.
  • Non puoi utilizzare il tuo nome di dominio personalizzato a meno che non paghi.
  • L’editor di blog Wix non è buono come le piattaforme di blogging gratuite dedicate.

Come iniziare con Wix

Per iniziare con Wix, tutto ciò che devi fare è creare un account e scegliere uno dei modelli che funga da layout di base del tuo sito.

7. Weebly

Weebly

Weebly è un altro costruttore di siti Web completo che, simile a Wix, include anche funzionalità di blog, rendendolo una scelta adatta per un sito di blog gratuito.

Condivide praticamente gli stessi pro e contro di Wix, quindi la tua scelta tra i due dovrebbe dipendere dall’interfaccia e dai modelli.

Ciò significa che ti dà il vantaggio di avere un costruttore di siti Web completo, ma il piano gratuito ha annunci Weebly obbligatori e non puoi utilizzare il tuo nome di dominio. Per utilizzare un dominio personalizzato avrai bisogno del piano Connect da $ 5 al mese e per rimuovere gli annunci avrai bisogno del piano Pro da $ 12 al mese.

Vantaggi di Weebly

  • Weebly ti consente di progettare il tuo sito/blog utilizzando un semplice editor visivo con controllo drag and drop.
  • Include funzionalità complete per la creazione di siti Web, quindi ti offre maggiore flessibilità rispetto a piattaforme come Substack o Medium.

Svantaggi di Weebly

  • Il piano gratuito di Weebly mostra il marchio Weebly su ogni pagina.
  • Non puoi utilizzare il tuo nome di dominio personalizzato se non esegui l’upgrade a un piano a pagamento.

Come iniziare con Weebly

Per creare un blog con Weebly, tutto ciò che devi fare è registrarti per un account gratuito e scegliere un modello.

8. Jekyll

Jekyll

Jekyll è un’ottima piattaforma di blogging per utenti più tecnici che hanno almeno una certa conoscenza dello sviluppo. Se non sei un utente tecnico, vorrai sicuramente scegliere una piattaforma diversa. Ma se sei uno sviluppatore che cerca di creare un semplice blog, Jekyll può essere un’ottima soluzione gratuita.

In poche parole, Jekyll ti offre un modo senza database per trasformare il contenuto di testo/media in un blog, completo di categorie, pagine, post, ecc.

Puoi creare un blog dalla riga di comando utilizzando alcuni comandi e quindi ospitarlo gratuitamente utilizzando qualcosa come GitHub Pages.

Vantaggi di Jekyll

  • Jekyll non richiede un database, il che significa che il tuo blog è molto leggero e puoi spostarlo e ospitarlo facilmente su soluzioni gratuite, comprese le pagine GitHub, l’hosting gratuito di siti statici DigitalOcean, ecc.
  • Jekyll ha un semplice sistema di modelli che rende davvero facile creare il tuo layout personalizzato. Oppure puoi usare un tema Jekyll preimpostato.

Svantaggi di Jekyll

  • Jekyll non è una buona scelta per le persone non tecniche perché richiede alcune capacità di sviluppo. Questo è solo per sviluppatori o altri utenti avanzati che comprendono almeno le basi tecniche della creazione di siti Web.

Come iniziare con Jekyll

Per creare un blog con Jekyll, consulta i documenti di Jekyll Quick Start.

9.Tumblr

Tumblr

Tumblr è una piattaforma di microblogging gratuita, il che significa che è ottima per contenuti brevi e media visivi, ma non così eccezionale se vuoi pubblicare lunghi post sul blog. Pensa a Tumblr come a una via di mezzo tra un aggiornamento dello stato di Facebook e un post sul blog a tutti gli effetti.

Se pubblicare questo tipo di contenuto in forma abbreviata è il tuo obiettivo, è una delle migliori piattaforme di blog gratuite per raggiungere questo obiettivo grazie alla sua community social integrata che offre ai tuoi contenuti la possibilità di essere visti da altri utenti di Tumblr, soprattutto se condividono /cita uno dei tuoi post.

Tieni presente che dal 2019 Tumblr è di proprietà di Automattic, la società dietro WordPress.com. Tuttavia, i due rimangono piattaforme di blogging separate.

Vantaggi di Tumblr

  • Tumblr è molto facile da usare e completamente non tecnico.
  • C’è una community integrata che ti aiuta a ottenere visibilità.
  • Puoi utilizzare un nome di dominio personalizzato gratuitamente.

Svantaggi di Tumblr

  • Tumblr non è una buona opzione per i contenuti di lunga durata.
  • Non hai molto controllo oltre alle opzioni di stile di base.

Come iniziare con Tumblr

Per iniziare, tutto ciò che devi fare è registrarti per un account Tumblr gratuito e iniziare a pubblicare.

10. Blog

blogging

Blogger è una piattaforma di blogging gratuita di Google, i creatori di un popolare motore di ricerca di cui potresti aver sentito parlare.

Puoi creare facilmente un blog gratuito utilizzando il sottodominio .blogspot.com (es. tuoblog.blogspot.com ) oppure puoi pagare il tuo nome di dominio e usarlo gratuitamente con Blogger.

Tutto sommato, può essere una solida opzione per i blog di base, anche se a volte sembra un po’ datato e altre piattaforme di blog hanno funzionalità e interfacce più moderne.

Vantaggi del blog

  • Blogger include tutte le funzionalità di base di cui hai bisogno in una piattaforma di blogging.
  • Poiché proviene da Google, Blogger semplifica la monetizzazione del tuo blog con gli annunci di Google AdSense.
  • Per lo stesso motivo, è facile integrare l’analisi web gratuita con Google Analytics.

Svantaggi del blog

  • Blogger non sembra ricevere molta attenzione da Google, quindi non ci sono molti miglioramenti e sembra un po’ datato. Fondamentalmente, quello che vedi è quello che ottieni e probabilmente non dovresti aspettarti alcun cambiamento. Ad esempio, WordPress ha recentemente ottenuto un nuovo editor di contenuti, mentre Blogger utilizza ancora praticamente lo stesso editor che ha avuto per un decennio.

Come iniziare con Blogger

Per iniziare, tutto ciò che devi fare è creare un blog; puoi utilizzare il tuo account Google esistente, quindi non devi nemmeno registrarti per ottenere qualcosa di nuovo.

Dove dovresti iniziare il tuo blog?

Tutte queste piattaforme di blogging gratuite hanno pro e contro, quindi è difficile consigliare un solo vincitore. Invece, si tratta di scegliere il miglior strumento di blogging gratuito per le tue esigenze.

Se il tuo obiettivo è costruire il tuo marchio di blogging, non c’è opzione migliore di WordPress. E per accedere a tutta la potenza di WordPress con un budget limitato, WordPress self-hosted è la soluzione migliore. Consulta la nostra guida su come avviare un blog WordPress per iniziare.

Se pubblichi contenuti di lunga durata e non hai bisogno della flessibilità di WordPress, Substack (o Ghost) è un’ottima opzione se vuoi creare una community monetizzata, mentre Medium è una buona opzione se vuoi raggiungere un pubblico esistente.

Tutti gli altri hanno i loro pro e contro, ma direi che queste opzioni sono il posto migliore per iniziare la tua ricerca.

Hai ancora domande sulla scelta della migliore piattaforma di blogging gratuita per le tue esigenze? Chiedi nella sezione commenti!